Vai direttamente ai contenuti della pagina

GLI IDS VANNO AL CINEMA

Comunicato stampa, Palermo 30 settembre 2014

Quattro documentari da non perdere da mercoledì 8 a sabato 11 ottobre 2014 al Cinema Rouge Et Noir, nell’ambito di ITALIAN DOC SCREENINGS - il più importante appuntamento internazionale dedicato al mercato del documentario italiano, che anche quest’anno si svolgerà a Palermo a cura dell’associazione DOC/it. Un’opportunità di scambio tra autori, produttori, distributori, televisioni, fondi, istituzioni che sostengono lo sviluppo e la produzione del settore. Ma anche un'occasione per il pubblico per vedere, in anteprima e a ingresso libero, alcuni film di grandissimo interesse.

A partire dall’anteprima di “Io sto con la sposa” (mercoledì 8 ottobre, ore 21.00), che racconta la storia vera di un matrimonio finto, inscenato dai registi del documentario e da cinque veri profughi palestinesi e siriani che tentano di attraversare l’Europa inosservati: tremila chilometri in quattro giorni, da Milano a Stoccolma. Un atto di disubbidienza civile per la quale i registi, in caso di denuncia, rischiano una condanna fino a 15 anni di carcere per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Presentato alla 71ma edizione della Mostra del Cinema di Venezia, il documentario ha conquistato e commosso il pubblico, ed è anche diventato uno straordinario caso di autoproduzione dal basso. Attraverso la piattaforma Indiegogo ben 2.617 persone da tutto il mondo ne hanno reso possibile la realizzazione, contribuendo con un ammontare di 100mila euro. “Io sto con la sposa” è diretto da Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry e da Antonio Augugliaro che sarà presente a Palermo e presenterà il film al Rouge et noir insieme alla "sposa", Tasnim Fared.

Secondo appuntamento da non perdere, il 9 ottobre alle 21.00 con Pussy Riot – A punk prayer, un documentario che ripercorre le vicende legate all’irrompere sulla scena internazionale delle coraggiose attiviste russe che hanno osato sfidare l’onnipotente Vladimir Putin. Con la loro performance punk inscenata nella principale cattedrale ortodossa di Mosca, quattro ragazze dal volto coperto da passamontagna scatenano la repressione liberticida del potere politico e di quello religioso insieme, rivelando al mondo i limiti di una società di scarsissima tolleranza verso le controculture. Un documentario presentato al Sundance Festival, realizzato da Maxim Pozdorovkin e da Mike Lerner, produttore e regista candidato all’Oscar, che sarà presente a Palermo per presentare il film.

Ancora un’anteprima nazionale, venerdì 10 ottobre alle 11.00, con 1893. L'Inchiesta, il documentario della giornalista e documentarista siciliana Nella Condorelli. Il racconto di una pagina dimenticata della storia siciliana e italiana che prende le mosse dall’inchiesta giornalistica sul movimento dei Fasci dei lavoratori realizzata nel 1893 dal giornalista Adolfo Rossi. Viaggiando per mezza Sicilia a dorso di mulo, Rossi scoprì che i Fasci erano centinaia, diffusi su tutto il territorio regionale e che spesso erano le donne ad animare a migliaia il cuore del movimento. Tra fiction e animazioni, la regista ricostruisce la storia della prima rivolta sociale repressa nel sangue dell'Italia unita, storia di cui oggi sembra restare poca traccia nella memoria nazionale. Il film sarà presentato da Nella Condorelli insieme al cast artistico: Alessandra Costanzo, Enrica Rosso, Federico Price Bruno.

Si chiude sabato 11 ottobre, alle 18.30 con l’anteprima esclusiva, in collaborazione con Discovery Italia, del primo episodio della serie TV 'Il Pranzo di Mosè', con Simonetta Agnello Hornby. La scrittrice e avvocatessa che da anni vive in Gran Bretagna, apre le porte della sua casa di famiglia siciliana per raccontare, con l'aiuto della sorella, come cucinare e avere ospiti secondo le tradizioni siciliane. Ricette e memorie, storie familiari e di cucina sono gli ingredienti principali di una nuova serie che andrà in onda dal 9 novembre alle ore 12:20 su Real Time (Canale 31 Digitale Terrestre Free, Sky canali 131 e 132, Tivùsat Canale 31).
Ingresso libero 

Ufficio stampa
Giovannella Brancato
340 8334979; giobrancato@gmail.com

back

inglese